Gruemp ti ascolta...

INNOVATIVI E VINCENTI

FacebookLinkedInTwitterWhatsAppEmail

“Vi ho trovati ben strutturati, agili e già molto orientati al servizio e al miglioramento continuo”, così ha esordito il dott. Claudio Frasson quando lo abbiamo intervistato dopo qualche tempo che la sua azienda, la società GRUEMP di Padova, aveva intrapreso un’attività di formazione presso di noi. Proseguendo con l’approfondimento del tema abbiamo ricavato interessanti spunti che vogliamo condividere con i nostri collaboratori, la nostra clientela e il più vasto pubblico che avrà l’opportunità di leggere il nostro magazine.

Dott. Frasson, com’è stato l’impatto con la nostra azienda? Davvero molto interessante, devo proprio dire che fin dai primi momenti in cui ho visitato una delle vostre “concessionarie” avevo percepito una bella sensazione di laboriosità, espressa tra l’altro, in ambienti molto gradevoli. Poi, come ho chiarito fin da subito con il dott. Gaetano De Bona, per me era importante verificare se il vostro gruppo considerava veramente l’investimento sullo sviluppo delle risorse umane, come uno dei fattori più importanti per dare seguito a tutti i vari progetti di consolidamento e crescita dell’organizzazione. Dall’iniziale analisi dei bisogni formativi abbiamo in effetti riscontrato che al di là dei “validissimi marchi” che rappresenta, il GRUPPO DE BONA possiede un notevole Know How di servizi per lo svolgimento dei quali è però considerata determinante la professionalità dei collaboratori.

A distanza di sei mesi dall’inizio del vostro intervento quali valutazioni state facendo? È presto per parlare già di verifica dei risultati, però si può senz’altro dire che le persone finora coinvolte hanno dimostrato molto interesse per le attività che abbiamo proposto loro e questo non dipende solo dalla validità delle nostre modalità di intervento o dall’abilità dei nostri formatori. Nella formazione, nella consulenza e nel coaching, la motivazione del committente e soprattutto dell’utente che usufruisce del servizio è poi fondamentale per far sì che vengano messi in pratica i concetti appresi. Qui alla De Bona mi pare che ci sia la voglia di far bene, di non perdere tempo, di essere innovativi e vincenti.

Allora per i manager del nostro Gruppo e per voi è più facile intervenire in un contesto del genere? Credo sia opportuno chiarire che ogni azienda ha la sua storia, un’identità, una sua cultura ed è sempre costituita da un “sistema” molto complesso di processi di lavoro, attività e relazioni che sono rivolti all’interno dell’organizzazione affinché possa esprimersi al meglio nei rapporti esterni con la clientela. Mettere a punto, rinforzare, consolidare, innovare, sviluppare e proporre un servizio non mai una cosa facile, né per GRUEMP né per la De Bona. Ci sarà bisogno di tempo per verificare “in itinere” le particolari sensibilità che emergono e per sintonizzarsi con esse.

È normale che le aziende facciano investimenti nella formazione? Inizia ad essere abbastanza frequente, e in questo caso, la famiglia De Bona dimostra di essere al passo con i tempi e lungimirante. Molte aziende del nord-est, però, pensano ancora solo alla formazione o alla consulenza di tipo tecnico; pochi imprenditori hanno capito l’importanza di sviluppare il “capitale umano” delle proprie organizzazioni. Qui invece si desidera favorire nel personale (di management, di supporto, di back e front office o di assistenza) anche l’acquisizione di quelle competenza più “soft” di tipo realizzativo, gestionale e relazionale che invece, al giorno d’oggi, sono indispensabili per muoversi nel mondo del lavoro e nel mercato, soprattutto se lo si vuol fare a livello di eccellenza.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × quattro =