Gruemp ti ascolta...

TRA SOSTANZA E APPARENZA

formazioneamica
FacebookLinkedInTwitterWhatsAppEmail

Bisogna sapersi vendere: quante volte abbiamo sentito questa frase e quante volte abbiamo riflettuto sulla nostra inadeguatezza o meno, che si cela dietro a queste parole. Una persona può essere la più qualificata di questo mondo, per laurea, esperienza e formazione, ma non essere in grado di comunicare le proprie capacità, a volte partendo da una timidezza di fondo, da un non sapersi porre con una certa sicurezza ed autorevolezza. Dall’altra ci sono quei personaggi, ed il termine non è scelto a caso, dal famoso “know how” assolutamente nullo ma muniti di quella spavalderia (fatta di macchinone, vestito griffato, capello con il taglio giusto, ipad, iphone e tutto quello che contempla un “i” davanti alla mano) che creano un’empatia, quella che serve per il famoso “sapersi vendere”. Senza stare a parlare di meritocrazia o errori culturali di fondo, bisogna ammettere che l’attuale società  sembra premiare i secondi a discapito dei primi. Difficile cambiare il modo di pensare, sempre più legato all’immagine, al mondo dell’effimero, e sempre meno alle reali competenze e professionalità. Bisogna reagire all’invasione dell’apparenza. A cambiare le carte in tavola devono essere proprio quelli che “non si sanno vendere” ma che hanno tante competenze e quel famoso “reale know how” invidiabile ai più che devono imparare a valorizzarsi. Essere bravi, intelligenti e preparati non basta più. Serve qualcuno che ci aiuti a trovare le nostre risorse, a motivarci adeguatamente, a mettere ordine ogni parte delle nostra vita, che dia un senso ai tasselli che la compongono, nella sua accezione più completa. Il personal o business coaching, può essere quell’ago della bilancia indispensabile per rispondere in maniera affermativa a quel “Bisogna sapersi vendere”…perchè se Vuoi Vendere? Comunica !   – E. Bollettin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 10 =