Gruemp ti ascolta...

Comunicare con le emozioni…

formazioneamica
FacebookLinkedInTwitterWhatsAppEmail

Un giorno, un non vedente era seduto sul gradino di un marciapiede con un cartello ai suoi piedi e un pezzo di cartone con su scritto; “Sono cieco, aiutatemi per favore”. Un uomo che passava di lì si fermò e notò che vi erano solo alcuni centesimi nel cappello. Si chinò e versò della moneta poi, senza interagire con il cieco, prese il cartone lo girò e vi scrisse sopra un’altra frase. Al pomeriggio l’uomo ripassò dal cieco e notò che il suo cappello era pieno di monete e banconote. Il non vedente riconobbe il passo dell’uomo e gli domandò se era stato lui che aveva scritto sul suo pezzo di cartone e soprattutto che cosa ci avesse annotato. L’uomo rispose: “semplicemente la verità. Ho solamente riscritto la tua frase in un altro modo”. Poi sorrise e se ne andò. Il non vedente non seppe mai che sul pezzo di cartone vi era scritto: “Oggi è primavera e io non posso vederla”. Tratta da Rivista FiloStraTa anno XIII n.° 2 2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − cinque =